Articoli e Libri

31-10-2009 - Recent Tax Treaty Development – Italy

Fino all’inizio dei lavori sulla creazione di un nuovo modello di convenzione contro la doppia imposizione da parte del Comitato Fiscale dell’Organizzazione per la Cooperazione Economica Europea (OEEC), il legislatore italiano non aveva concluso alcuna convenzione internazionale in materia fiscale. Il primo approccio alla questione della doppia imposizione è rappresentato da alcune convenzioni relative all’imposta sulla successione, concluse con gli Stati Uniti (1955) e alcuni Paesi europei. La straordinaria attività di negoziazione della seconda metà del XX secolo, dovuta principalmente a una generale tendenza finalizzata a migliorare le relazioni economiche e politiche tra i diversi Paesi, è diminuita negli ultimi dieci anni. L’attuale tasso di crescita della rete di accordi firmati dall’Italia in materia fiscale è diminuito quasi senza interruzioni. Eccetto qualche piccola deviazione dal Modello, derivante dal differente processo di negoziazione, ci sono alcuni aspetti critici relativamente ai quali il negoziatore italiano solitamente chiede specifiche deroghe dal modello di convenzione OCSE o presta particolare attenzione; tali aspetti sono descritti in questo lavoro.

LOMBARDO M., Recent Tax Treaty Development – Italy, in Michael Lang (ed.), Recent Tax Treaty Development, Wien, 2009.


 

© 2020 R&A Studio Tributario Associato. All rights reserved.
P.IVA: 08845480014